Parmigiana di melanzane

Tradizione pura! Come si potrebbe definire altrimenti questo piatto?

Ogni massaia che si rispetti ha la sua ricetta: chi usa la pastella, chi solo la farina, chi la melanzana lunga, chi rotonda…

Insomma, la parmigiana di melanzane è un piatto tanto semplice quanto con più varianti dettate dalla tradizione di quella famiglia.

Noi vi proponiamo la nostra!

Con le melanzane tonde, si tonde! Perchè Stefano preferisce quelle e io non posso non accontentarlo 😜

Ingredienti:

  • due melanzane tonde
  • un litro di passata di pomodoro
  • 500 g di mozzarella
  • parmigiano abbondante
  • 2 uova
  • 1 cipolla
  • farina qb
  • olio di semi qb
  • olio evo qb
  • basilico

Preparazione:

Come prima cosa bisogna preparare il sughetto.

Soffriggere la cipolla in un po’ di olio evo, aggiungere il pomodoro e un po’ di acqua (sciacquate la bottiglia della passata) far cuocere circa 30 minuti, aggiungere il basilico alla fine e tenere da parte.

E’ il momento delle melanzane, tagliarle a fette di circa 1/2 cm, passarle nella farina e poi nell’uovo (si avete letto bene, prima farina e poi uovo) e friggere in olio di semi.

Scolarle su della carta assorbente e tenere da parte.

Una volta finito di friggere preparare la terrina stratificando gli ingredienti in questo modo: un velo di pomodoro sul fondo, melanzane fritte, pomodoro, parmigiano abbondante, pezzetti di mozzarella.

Stratificare in questo modo fino all’esaurimento degli ingredienti finendo con una bella spolverata di parmigiano sulla superficie che in cottura dorerà bene formando una bella crosticina.

Passare in forno a 180 gradi per circa 20/30 minuti, fino a quando il formaggio sarà sciolto e si sarà creata la crosticina in superficie.

Consiglio:

Se volete gustarvi al meglio la parmigiana, lasciatela riposare una notte, vedrete la differenza!

IL NOSTRO ABBINAMENTO:

Birra: Hurricane Jack – Fyne Ales (ABV 4,4%)

Stile: Blonde/Golden Ale

Aspetto: Color oro intenso, limpida e con una bella schiuma bianca fine e discretamente persistente.

Aroma: il primo impatto è fruttato, di agrume fresco per poi sostarsi sul maltato con note di pane, biscotto ed infine un leggero miele.

Gusto: nonostante la bassa gradazione ha un corpo medio e in bocca risulta morbida. L’ingresso è amaro (non forte come una IPA) ma piacevole, con sentori di agrume (arancia, mandarino). A seguire arriva la nota maltata che va a bilanciare il luppolo e qui troviamo note di biscotto e miele.

Hurricane Jack è una Blond Ale prodotta con i luppoli Amarillo e Cascade, due luppoli che si completano a vicenda e conferiscono alla birra intensi sentori agrumati. Dal colore dorato, al naso ed al palato i sentori sono in linea tra loro, si percepiscono fresche note amare di agrume (mandarino e limone), ben bilanciate dalla base maltata.  Birra ideale per una parmigiana di melanzane, dona freschezza, pulisce il palato e regge bene il piatto.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s