Gnocchi di zucca con crema di funghi e briciole di salsiccia

Eccoci nella settimana di Halloween, settimana per eccellenza dedicata alla zucca, come d’altronde tutto il mese di ottobre.

I bambini le tagliano dando la classica forma spaventosa mentre i grandi ne preparano delle vere delizie dolci e salate.

Sono gli gnocchi di zucca i protagonisti di questa ricetta, sarebbero buonissimi tuffati direttamente nel classico burro fuso con la salvia ma noi vogliamo darvi una variante più golosa e insolita insieme ai funghi e alla salsiccia.

Non possiamo darvi le dosi precise della farina perchè questa può variare in base all’umidità del composto, iniziate ad aggiungerne 100 g e se ce ne sarà bisogno aggiungete la restante parte.

Ingredienti:

  • 450 g di zucca sbucciata
  • 250 g di patate sbucciate
  • dai 100 ai 150 g di farina 00
  • 1 uovo
  • 1 cucchiaino di noce moscata
  • un pizzico di sale

Ingredienti per il condimento:

  • 200g di funghi
  • 50 g di stracchino
  • 2 salamelle
  • sale, pepe e prezzemolo qb

Procedimento:

Mettete su una teglia rivestita di carta forno la zucca e le patate tagliate a pezzetti e fatele cuocere in forno a 180 gradi per circa 20/30 minuti. Devono risultare morbide ma non abbrustolite.

Una volta cotte passarle subito con lo schiaccia patate, finchè sono belle calde, poi con l’aiuto del retro di un cucchiaio continuare a schiacciarle per amalgamare bene quella lieve crosticina che si sarà formata durante la cottura in forno.

Più le schiacciate e amalgamate, più verrà liscio il composto ma ad ogni modo, non preoccupatevi troppo se resterà qualche pezzetto più grossolano di zucca o patata.

Con questo procedimento si saranno intiepidite e sarà possibile aggiungere l’uovo e successivamente la farina.

ATTENZIONE!

Non mettete l’uovo e la farina quando il tutto sarà ancora bollente, l’uovo si cuocerebbe e l’impasto vi chiederebbe più farina per compattarsi.

Allo stesso modo, non aggiungete la farina quando tutto sarà completamente freddo perchè l’impasto ve ne chiederà troppo poca.

La farina e l’uovo vanno aggiunti quando il composto sarà tiepido.

Aggiungete anche il sale e la noce moscata.

Create ora dei cilindri lunghi e dividete in tanti tocchetti di circa 2/3 cm

Se volete potete dargli la classica forma dello gnocco passando i tocchetti sul retro di una forchetta

Mentre mettiamo a bollire l’acqua per cuocere gli gnocchi prepariamo il condimento

Basterà far rosolare i fughi lavati e tagliati a pezzetti in una padella con dell’olio evo, quando saranno morbidi aggiungere un po’ di prezzemolo, sale e pepe.

Frullare il tutto aggiungendo lo stracchino e se necessita un po’ di acqua di cottura degli gnocchi.

Sbriciolare due salamelle in una padella e farle cuocere finchè risulteranno leggermente colorate.

Tuffare gli gnocchi nell’acqua bollente salata e quando verranno a galla aspettare qualche minuto finchè creeranno una schiuma bianca.

Solo allora scolarli e passarli in padella insieme alla crema di funghi.

Impiattare e cospargere di briciole di salsiccia

IL NOSTRO ABBINAMENTO:

Birra: Pumpkin Ale – Low Land Brewery (ABV 5,5%)

Stile: Pumpkin Ale

Aspetto: si presenta color ambrato chiaro/arancione, leggermente velata e con un cappello di schiuma bianca. In questo stile un po’ di torbidezza è sempre presente.

Aroma: come immaginabile, spiccano le note di caramello e spezie, il luppolo non è percettibile. Questo stile di birra non prevede note amare, deve richiamare, sia al naso che al gusto una pumpkin pie.

Gusto il corpo è esile ma non watery (“acquoso”) si sente la nota dolce del malto e le spezie aggiunte (tipicamente cannella, noce moscata, ecc…) sul finale si percepisce la nota di zucca. È una birra piacevole da bere e non eccessivamente dolce.

Le Pumpkin Ale sono birre amate e odiate, è uno stile che non piace a tutti. È uno stile nato in America e dovrebbe richiamare l’aroma e il gusto di una Pumpkin Pie (torta di zucca) con le sue tipiche note dolci e speziate.

È una birra difficile da produrre, non è facile bilanciare le spezie, il dolce del malto e soprattutto il gusto della zucca. I ragazzi di Low Land Brewery sono riusciti a renderla piacevole, il dolce non è eccessivo e le spezie sono ben dosate.

One thought

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s