Pulled Pork!!!

Carne speziata talmente tenera che si sfilaccia solo a guardarla. Il pulled pork è una vera goduria!

Il segreto per far diventare la carne così tenera è la cottura lenta, a temperatura bassa e lunghissima.

Il metodo autentico per cuocerlo è sicuramente su bbq (quindi si intende con coperchio) per circa 8 ore, ma per chi come noi ha una semplice griglia questa cottura è impossibile, quindi……

Ci siamo buttati sulle cotture sottovuoto a bassa temperatura! Basta acquistare una macchina per il sottovuoto e un Roner, uno strumento che mantiene l’acqua a una temperatura costante che imposti tu. Il Prezzo di entrambi gli accessori non è affatto proibitivo e in internet se ne trovano per tutte le tasche.

Vi spieghiamo come ottenere un Pulled pork a casa da fare invidia!

Attrezzatura necessaria:

  • Roner per cotture a bassa temperatura
  • Contenitore per roner
  • Macchina per il sottovuoto
  • Termometro da cucina

Ingredienti per 8 persone:

  • 2 kg circa ci coppa di maiale
  • rub (miscela di spezie)
  • olio evo qb
  • 100 ml salsa di soia
  • 100 ml salsa bbq

Salamoia, dosi per litro di acqua:

  • 40 g di zucchero
  • 40 g di sale
  • 40 g di salsa di soia

Preparazione in cinque step:

  • 1 step – Ripulire la carne dal grasso in eccesso e metterla in salamoia. Coprire tutto con della pellicola e riporre in frigo per 24 ore.
  • 2 step – asciugare bene la carne, oliarla leggermente e ricoprirla di rub. Noi abbiamo optato per un rub pronto comprato da Barbecue Paradise di milano.
  • 3 step Facoltativo ma fortemente consigliato: Affumicare la carne.

Non avendo un bbq idoneo ci siamo inventati un modo alternativo per affumicare, abbiamo acceso pochissima carbonella sulla quale abbiamo posizionato un chunck di ciliegio (attenzione che non deve mai prendere fuoco, deve solo fare fumo), sopra abbiamo messo la griglia e adagiato il nostro pezzo di carne per poi ricoprirlo con una ciotola in acciaio che avevamo in casa. In questo modo abbiamo creato una “campana” che fermava il fumo creato dal chunck intorno alla carne e dobbiamo dire che l’effetto finale non è stato affatto male.

  • 4 step – Tagliare i sacchetti a misura, inserire la carne e azionare la macchina per il sottovuoto. Riempire un contenitore di acqua e azionare il roner per fargli raggiungere 72 gradi. Quando l’acqua sarà in temperatura immergere la carne sottovuoto e farla cuocere per 24 ore.

Una volta cotta sottovuoto, la carne resiste in frigorifero fino a 20 giorni, se la congelate ancora di più. E’ anche per questo che ci siamo innamorati di questa tecnica, possiamo preparare quello che vogliamo tempo prima e finirlo nel momento del bisogno senza correre il rischio che il prodotto sia danneggiato o meno saporito e sopratutto godendoci gli ospiti senza affannarci in cucina. Comodissimo!

  • 5 step – la finitura! Accendere il forno alla temperatura di 240 gradi. Togliere la carne dalla busta per metterla in una teglia, mentre il liquido che si sarà creato durante la cottura sottovuoto lo teniamo da parte in un pentolino. Una volta raggiunta la temperatura del forno, inseriamo la carne, che sarà pronta quando la sua temperatura interna sarà intorno ai 70°C. Mettere il pentolino con il liquido di cottura della carne sul fuoco, aggiungere 100 ml di salsa bbq e 100 ml di salsa di soia (questa dose è soggettiva, potete anche decidere di aggiungerne di più o metterne meno). Portare a bollore e cuocere circa 5 minuti.

Quando la carne avrà raggiunto i 70°C circa al cuore tirarla fuori dal forno e “pullarla” ovvero sfilacciarla, potete usare due forchette o, come noi, munirvi di “artigli” idonei. Una volta sfilacciato, aggiungere poco alla volta la salsa appena preparata, fino ad aver inumidito bene tutta la carne.

IL NOSTRO ABBINAMENTO:

Birra: Rata Vuloira – Beer In (ABV 5,3%)

Stile : Rauchbier

Per questo abbinamento abbiamo puntato su una Rauchbier delicata, come la Rata Vuloira (pipistrello in piemontese) del Birrificio Beer In.

Al naso, seppur leggera, la nota affumicata predomina e a seguire arriva il malto.

Le note leggermente affumicate, di caramello e cereale tostato ben si accostano al nostro Pulled Pork.

Le Rauchber sono birre tipiche di Bamberga e sono famose per essere brassate con malto affumicato che le dona il tipico profumo di speck. La più famosa è sicuramente la Märzen del birrificio Aecht Schlenkerla Rauchenbier che viene prodotta con il 100% di malto affumicato.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s